La prova termografica nel settore dell'ingegneria civile

Seminari tecnici

Progettazione, Edilizia

Roma, 13 - 24 maggio 2019

In collaborazione con

Contattaci per un'offerta personalizzata

INFORMA - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale
Tel. 0633245277 – Fax 0633245248
Più informazioni? Utilizza il modulo per essere subito contattato oppure scrivi a

clienti@istitutoinforma.it

Per maggiori informazioni compila il modulo

Nome e cognome Telefono Azienda Email Note  (Approfondisci)

Voglio ricevere in anteprima le novità, le offerte dedicate, i coupon di sconto, le promozioni speciali in linea con i miei interessi secondo quanto indicato al paragrafo c) punto 2) dell'informativa sulla privacy

con certificazione di livello 2 nel campo di applicazione della Prova Termografica (TT - Settore di prodotto Civile) e patrocinio dell’Associazione MASTER

39 Crediti Formativi (CFP) CNPI
36 Crediti Formativi (CFP) CNI
36 Crediti Formativi (CFP) CNGGL
20 Crediti Formativi (CFP) CNAPPC

 I Docenti del corso

Ing. Santo Mineo
Ingegnere Edile, libero professionista ed amministratore unico della CIMENTO S.r.l. - Laboratorio di diagnostica strutturale. Già cultore della materia nel corso “Laboratorio II di costruzione dell’Architettura” presso la Facoltà di Architettura di Palermo. Certificato esperto di Livello 3 da BUREAU VERITAS e RINA - Settore PnD Ingegneria Civile. Coautore del libro “Monitoraggio delle strutture: degradi, dissesti ed analisi dei quadri fessurativi” e del libro “Controlli e verifiche delle strutture di calcestruzzo armato in fase di esecuzione” della EPC.

Ing. Alessandro Zizzi
Laurea in Ingegneria Civile presso il Politecnico di Milano, libero professionista ed amministratore unico della AEK INGEGNERIA S.r.l. Iscritto all’Albo dei Collaudatori della Regione Lombardia per le categorie: Strutture in cemento armato – Edilizia e forniture connesse. Certificato esperto di Livello 3 da RINA - Settore PnD Ingegneria Civile. Coautore del libro EPC Editore: Controlli e verifiche delle strutture di calcestruzzo armato in fase di esecuzione.
I controlli non distruttivi hanno assunto di recente una sempre maggiore importanza per la diagnosi ed il controllo delle costruzioni anche in virtù delle sopravvenute disposizioni normative (NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI).
Il diffuso degrado e dissesto denotato negli ultimi anni sulle civili richiede competenze specifiche in materia di controlli dei materiali in opera.
A tal proposito, particolarmente interessante, per la diagnosi ed il controllo strutturale di opere civili, risulta essere la termografia a raggi infrarossi, una tecnica di rilevamento senza contatto che si basa sulla misurazione dell’energia termica irradiata, dall’oggetto in esame, in una data regione dello spettro elettromagnetico, nota come infrarosso termico.
La tecnica termografica fornisce, di un oggetto fermo o in movimento e posto anche a grande distanza, un’immagine termica, senza richiedere alcun contatto fisico e senza influenzare la temperatura della sorgente irradiante. Un rilievo termografico, quindi, può essere effettuato anche in presenza di utenti, fornendo, in tempo reale, informazioni fondamentali riguardo lo stato della struttura indagata, rilevando l’orientamento dei solai, le catene di controspinta delle facciate, la tessitura muraria al di sotto degli intonaci, i distacchi di intonaco, le zone con percentuale di umidità anomale rispetto al resto della struttura, le infiltrazioni nei manti di copertura e tutte le anomalie termiche quali ponti termici, dispersioni dagli elementi di tamponamento, fenomeni di condensa o trasmissività anomala.
Si sottolinea che l’art. 40 “Qualificazione per eseguire lavori pubblici” del Decreto Legislativo 163/2006 e s.m.i. “Codice dei contratti pubblici”, definisce che i soggetti esecutori a qualsiasi titolo di lavori pubblici devono essere qualificati e improntare la loro attività ai principi della qualità, della professionalità e della correttezza. Il sistema di qualificazione è attuato da organismi di diritto privato di attestazione, appositamente autorizzati dall'Autorità. L'attività di attestazione è esercitata nel rispetto del principio di indipendenza di giudizio, garantendo l'assenza di qualunque interesse che possa determinare comportamenti non imparziali o discriminatori.

I partecipanti conseguiranno un attestato di addestramento necessario per poter sostenere l’esame di Livello 2 (rif. ai livelli di qualificazione previsti dalla UNI EN ISO 9712) nel campo di applicazione della Prova Termografica (TT - Settore di prodotto Civile), secondo il Regolamento KIWA CERMET (Organismo di certificazione riconosciuto da ACCREDIA) per la “Qualificazione e certificazione del personale tecnico addetto alle prove non distruttive nel campo dell’ingegneria civile e sui beni culturali ed architettonici”.
La Prova Termografica nel settore di prodotto Civile, secondo il Regolamento KIWA CERMET, contempla la dispersione energetica negli involucri edilizi, ricerca di elementi strutturali, infiltrazioni d’acqua, risalita di umidità, condense, muffe, conservazione patrimonio artistico, impianti termoidraulici limitati ad usi domestici.

Altri corsi che potrebbero interessarti

  • img

    Seminari tecnici

    Analisi strutture in muratura mediante la tecnica dei Martinetti piatti

     Dettagli
  • img

    Seminari tecnici

    Stima della resistenza del calcestruzzo in opera
    mediante la prova di estrazione (Pull Out)

     Dettagli
  • img

    Seminari tecnici

    Prove di carico statiche

     Dettagli
  • img

    Seminari tecnici

    Cantieri temporanei o mobili

     Dettagli
  • img

    Corsi a catalogo

    Corso di formazione per coordinatori della sicurezza nei cantieri

     Dettagli